Capillari delle gambe: tutti i trattamenti

I capillari delle gambe sono dilatazioni eccessive di piccole o medie vene che diventano visibili in superficie costituendo un inestetismo. I capillari delle gambe possono essere oggi trattati efficacemente con i nuovi laser transdermici, talvolta associazione con terapia sclerosante. Un approccio medico e angiologico è importante perché possono esprimere il segnale di una iniziale sofferenza del circolo venoso profondo. Spesso i risultati sui rendono visibili dopo alcuni mesi dal trattamento e possono servire più sedute con un miglioramento progressivo.

Le possibili terapie

1. Il trattamento laser. Il laser Nd Yag 1064 ad impulso lungo ha rivoluzionato la possibilità di trattare senza effetti collaterali ed in modo non invasivo i capillari. Permette di coagulare in modo selettivo e transdermico (attraversando l’epidermide ed il derma) il capillare dilatato, senza lasciare esiti alla cute. Ha una indicazione importante per risolvere gli inestetismi dei capillari delle gambe di dimensioni più piccole, che non potrebbero essere incannualti dall’ago della scleroterapia. Anche il laser Alessandrite 755 nm può essere utilizzato in base alle necessità.

2.La scleroterapia tecnica utilizzata da molti anni, ma ancora attuale. Molti temono gli effetti collaterali della scleroterapia (possibili macchie cutanee post trattamento), ma se ben fatta è importante per ridurre la pressione nei vasi afferenti di calibro maggiore da cui si dipartono i capillari superficiali, garantendo risultati più duraturi ed evitando che possano riformarsi.  Cardine della scleroterapia è l’iniezione del farmaco sclerosante (anche in forma di scleromousse quando indicata) capace di indurre una endotelite chimica seguita dalla chiusura per ischemia della vena trattata. Il sangue non ci deve essere nei giorni successivi alla iniezione; solo così l’ endotelite provocata evolverà verso la sclerosi, cioè la cicatrice che perseguiamo. Per questo motivo la compressione con calza elastica o bendaggio è un complemento irrinunciabile.

3.La Scleromousse, si utilizza per vasi varicosi di maggiore diametro. Ottiene risultati migliori  nei grossi vasi , riuscendo a diffondere in modo più uniforme il farmaco sclerosante.

Il risultato atteso è la risoluzione del problema dell’inestetismo, accompagnato tuttavia dal trattamento corretto della eventuale insufficienza venosa cronica, onde evitare il riformarsi di nuovi fenomeni patologici (capillari, edemi, ecc).

Prenota una prima valutazione

Chiama 030-5311638 – Whats App 338-5977484

Compila il form per inviare una richiesta di informazioni

Open chat
💬 Come possiamo aiutarla?
Salve
Come possiamo esserle utili?